PAOLO CALI’

Sono un farmacista vignaiolo che ha scommesso in un progetto, che ha puntato sul proprio territorio dedicandosi alla coltivazione della vigna e alla produzione di vino, recuperando la secolare tradizione di famiglia in queste stesse terre.
La mia azienda è cresciuta insieme a me e a chi con me collabora con passione e dedizione.
Era il sogno che cullavo da piccolo, il sogno di far rinascere la campagna dove mio padre mi portava tutti i pomeriggi dopo la scuola.
Ho l’ambizione di produrre vini veri, liberi da schemi concettuali, liberi di non inseguire la moda e liberi di emozionare, avendo il privilegio di portare sulle tavole e nei calici ciò che penso e ciò in cui credo.

Le vigne sono coltivate su delle sabbie di mare, plasmate dal vento e dalla pioggia come dune, arroventate dal sole estivo no a diventare inaccessibili.
Ho deciso di impiantare e coltivare solo vitigni autoctoni siciliani, come il Frappato, il Nero d’Avola e il Grillo, e di vinicarli esaltando le peculiarità
del suolo e del clima, che garantisce importanti escursioni termiche.